sabato 30 novembre 2013

Milazzo - convegno sul punteruolo rosso




Sicuramente si è detto molto di quello che avremmo voluto sapere sul...punteruolo rosso. nel corso del convegno - dibattito, promosso dall 'Istituto superiore Ferrari - sede di Milazzo - diretto da Rosalia Marullo e il Rotary Club presieduto da Sergio Castellaneta. relatori l'agronomo Pippo Ricciardo, Graziano Corno del Servizio Fitosanitario regionale e Gabriella Lo Verde, del dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali dell'Università di Palermo, svoltosi venerdì 29 novembre, alle 17, nell'aula magna dell'Istituto Agrario di via Due Bagli.

Rimangono gli interrogativi sui rimedi alla devastazione delle palme in Sicilia da parte di questo insetto. 

Appello di Sicilia Antica -Sezione di Milazzo



sabato 30 novembre 2013
Siciliantica si oppone alla vendita dell’ex convento di San Francesco di Paola, nella parte che ospitava l’Istituto d’arte, e del convento dei Cappuccini nei quali attualmente è ospitato il dipartimento “Lavori Pubblici” del Comune.
L'Associazione "Sicilia Antica" mette in guardia sul fatto che, questi beni saranno svenduti dall'Organo di Liquidazione in quanto devono avere la liquidità per pagare i debiti fino al 31/12/2011 e sono costretti a fare cassa anche vendendo all'asta al miglior offerente.
“I beni - scrive il presidente di Siciliantica, Alessandro Ficarra - hanno un importanza notevole per la nostra città, ricordiamo infatti che il complesso dei cappuccini risale agli inizi del 1600, e tutt’oggila chiesa conserva la sua identità e la sua struttura originaria. Sebbene questo luogo sia stato, nei decenni passati, spogliato di tutti i suoi arredi interni e delle opere d'arte che nella maggior parte dei casi sono stati trasferiti in altre chiese del Borgo, le strutture murarie sono ad oggi ben integre e conservano particolari elementi architettonici che ne fanno un unicum nel suo genere. Non dimentichiamo che la chiesa conserva al suo interno una vasta cripta - scrive Ficarra - dove, nei secoli passati, venivano conservati i corpi mummificati di religiosi e laici del luogo, che hanno contribuito in maniera considerevole alla costruzione di questa chiesa. Sono ancora presenti all'interno della chiesa alcune lapidi marmoree che raffigurano gli stemmi delle famiglie più influenti della città di Milazzo e tutto questo la rende un elemento importante e fondamentale della storia cittadina. Mentre il convento di San Francesco di Paola conserva ancora al suo interno tracce di un’abitazione di epoca ellenistica, nello specifico un mosaico risalente al II sec. a.C. Mosaico di notevole pregio artistico e un unicum nel suo genere, uno dei pochi esempi in Sicilia nel quale si utilizza la tecnica di contornare la figura con un sottile filo di piombo. Riteniamo che non sia giusto mettere in vendita dei beni storici di così notevole pregio che appartengono alla comunità, e crediamo che questo complesso possa essere adeguatamente valorizzato”.
Nel suo passato, antico e recente, l'ex convento di San Francesco di P. ospitava e istruiva. Perché non utilizzare laicamente la struttura per lo stesso fine?
In tutta la provincia vi è un solo LICEO MUSICALE, ad eccezione di messina istituito solo s l'anno scorso..
Con l'attivazione di un LICEO MUSICALE STATALE a MILAZZO, molto voluto e tanto atteso dalla popolazione scolastica del territorio, si riuscirebbe ad ampliare l'offerta formativa della città e a offrire un orientamento maggiore a chi proviene dalle scuole medie a indirizzo musicale della parte tirrenica della provincia di Messina. Offerta didattica e culturale ma anche un servizio, una grande opportunità per il nostro fertilissimo territorio musicalmente molto produttivo (vedi i numerosi cori polifonici, l'attivissima scuola banda musicale "Mascagni", i numerosi musicisti di altissimo livello, organisti, etc.). Queste realtà dimostrano e garantirebbero un altissimo bacino d'utenza, oltre che la condivisione del progetto.
Siciliantica, addirittura, chiede che almeno il mosaico venga asportato attraverso dei lavori di restauro e collocato all’interno dei locali di via Impallomeni affinché tutti possano l’opera d’arte. Secondo l’associazione, il complesso potrebbe essere adibito a zona museale ed in particolar modo a museo ecclesiastico che potrebbe contenere molte delle opere d'arte come paramenti sacri o ex voto che si trovano sparsi nelle più importanti chiese di Milazzo.
“Chiediamo – prosegue Ficarra – che non si proceda alla dismissione dei locali incautamente messi in vendita da chi governa questa città. Se tutto ciò non fosse possibile, causa mancanza di entrate sufficienti per il regolare svolgimento di tutte le attività e servizi che il comune offre alla collettività, bisognerà motivarla adeguatamente da parte di questa amministrazione, non solo esplicitando la destinazione d’uso in atto di ciascun locale, ma anche indicando il programma delle misure necessarie ad assicurare la conservazione del bene, la destinazione d’uso prevista (che deve essere ovviamente compatibile con un bene culturale) e le modalità di fruizione pubblica”. Ficarra sottolinea che “gli eventuali acquirenti privati dovranno vedere notevolmente ridotte le possibilità di intervento sull’immobile e, in più, dovranno rendere libera la godibilità pubblica, in qualsiasi momento e in qualsiasi condizione, anche per semplici visite concordate fuori orario limitando l’uso privato a vantaggio del pubblico, com’è norma per i beni culturali. Pertanto – aggiunge Ficarra – mi chiedo se, qualora questi beni vengano venduti, gli eventuali acquirenti troveranno ancora conveniente spendere del denaro per acquisire dei beni su cui non potranno intervenire granché e che, anzi, dovranno essere messi a disposizione di chiunque, per pubblica visita, senza restrizioni. Vale la pena rischiare? E come può passare sotto silenzio l’idea che l’amministrazione di Milazzo venda (anzi, “svenda”) alcuni dei monumenti più importanti del centro storico milazzese, per far cassa e sanare la cattiva gestione delle risorse comunali? Credo che un moto di indignazione non possa non esplodere in coloro che, associazioni culturali o semplici cittadini, con la perdita di parte dell’edificio conventuale di San Francesco di Paola vedono immiserito il patrimonio pubblico, e dileggiata la memoria comune dei Milazzesi, nel nome di meri calcoli ragionieristici. Si vuole “svendere” la nostra storia. La cittadinanza non può restare inerte dinanzi al dileggio delle nostre memorie”. SiciliAntica Milazzo chiede, dunque, un passo indietro dell’amministrazione comunale e l’istituzione di un tavolo tecnico con associazioni come la nostra per dare giusto valore al nostro patrimonio artistico tutelandolo e preservandolo per le generazioni future.
SiciliAntica "sta lavorando per il bene collettivo non si è mai alleata con nessuna amministrazione o giunta presente e passata. L'amministrazione comunale riconosce il nostro lavoro e in alcuni casi lo apprezza, ma noi continuiamo con il nostro progetto di tutela del patrimonio artistico e culturale, facendo conoscere a tutti la situazione odierna, e presentando alla stessa amministrazione il nostro disappunto. A differenza di tanti altri che raggiungendo i loro scopi tacciono, noi non abbiamo altro scopo che quello di tutelare la nostra memoria e tentare di conservarla per le generazioni future

venerdì 29 novembre 2013

Il gusto della solidarieta' 2013


il gusto della solidarietà 2013  

Villafranca Tirrena 

Centro di Aggregazione Giovanile “Fabrizio Ripa"
Nel contesto della IV^ edizione dei Mercatini di Natale saremo presenti nelle giornate del 14 - 20 - 21 Dicembre 2013 dalle ore 17.00 alle 22.00
Giorni 15 e 22 Dicembre 2013 dalle ore 10.00 alle 22.00 
Saponara Marittima
Chiesa di San Domenico
Domenica 1 Dicembre 2013 dalle ore 10.00 alle 12.30 e dalle 17.30 alle 19.30 
Divieto – Villafranca Tirrena 
Chiesa San Gregorio Magno
Domenica 8 Dicembre 2013 dalle ore 09.30 alle 12.00
                                                                  Milazzo
Chiesa Villaggio Grazia 
Domenica 15 Dicembre 2013 dalle ore 10.00 alle 12.00 
Milazzo 
Via G. Medici, laterale alla Chiesa di S. Giacomo
Sabato 21 Dicembre 2013 dalle ore 17.00 alle 21.00

                                                                 Messina 
Via dei Mille – (millevetrine)

DATE DA DEFINIRE

LA PAGINA E' IN COSTANTE AGGIORNAMENTO!!

GIOVANI E IMPRESA, ARRIVANO CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER LO START-UP




Fonte Sicilia informa

28 novembre 2013 -  Politica

“La cooperazione è una grande opportunità per i giovani e noi siamo pronti a sostenere la nascita di nuove start-up con un contributo a fondo perduto. Speriamo che questo consenta la nascita di nuove imprese sane e produttive che diano prospettive di una occupazione sana e produttiva ai nostri giovani”.
Lo ha detto l’assessore all’istruzione e formazione Nelli Scilabra illustrando oggi, nel corso del convegno su “I giovani e la cooperazione” organizzato a Palermo dall’Ircac e da Legacoop Sicilia, le linee guida del Piano giovani, finanziato dalla regione con 200 milioni di euro e all’interno del quale la Priorita’ 5 riguarda proprio lo start-up di impresa con contributi a fondi perduto, per la creazione di nuove iniziative imprenditoriali anche in forma cooperativa.
“A queste nuove imprese – ha spiegato Scilabra – daremo dai 20 mila ai 60 mila euro ma chiederemo un cofinanziamento del 25% perche’ riteniamo doveroso credere nei giovani ma crediamo anche che la nascita di un’impresa meriti innanzitutto la fiducia dei suoi fondatori”.
E per le cooperative che avessero le idee ed il progetto ma non capitali da investire l’Ircac, attraverso il suo commissario straordinario Antonio Carullo, si è detto pronto, anche attraverso una convenzione con la Regione da una parte e le Centrali cooperative dall’altra, a finanziare a tasso agevolato la parte di cofinanziamento necessaria ad avviare l’attività.


giovedì 28 novembre 2013

Associazione Nazionale Partigiani Cristiani








Lettera di mobilitazione dei soci ed amici dei Partigiani Cristiani 

Vi abbiamo già informato del fatto che il nostro progetto per partecipare alle Manifestazioni del 70° Anniversario della Resistenza è stato escluso dalla Confederazione delle Associazioni nell’esame preventivo in maniera incredibile per un motivo formale (la firma del Presidente che era presente alla fine di ogni parte del documento non era ripetuta in tutte le pagine del progetto).

mercoledì 27 novembre 2013

CI SONO PERSONE - POESIA DI ROSA ELISA LA ROSA



    Ci sono persone che amano
   e che si fanno amare.
   Ci sono persone che rispettano
   e che si fanno rispettare.
   Ci sono persone che donano, anche la propria vita,
   e nulla chiedono in cambio.
   Ci sono persone che non si piegano
   davanti all'arroganza e prepotenza,
   e con umiltà e coraggio vincono le loro battaglie,
   forti della giustizia delle loro idee e ideali.
   Ci sono persone che sembrano angeli
   ma non hanno ali,
   bensì due braccia e due gambe come tutti,
   e un cervello grande e un mente aperta  
   al mondo, che guarda lontano  
   laddove lo sguardo degli altri non arriva...
   ma soprattutto hanno un cuore immenso.
   Queste persone, anche quando crediamo
   di averle  perdute per sempre,
   rimangono fra noi, continuando a vivere,
   nel cuore nel cuore e nella mente di chi hanno amato
   e da cui altrettanto amore hanno ricevuto.
                                                                                                                               
                 

POESIA Finestra chiusa di Lally Famà



 Poesie > Finestra chiusa


Nessun rumore più
nessun brusio entra
a disturbar silenzi e sonni

Solo venti prepotenti
fendono fessure

Colori, profumi, luci in lontananza
donano allegria di attimi,
velati, filtrati
da vetri di finestra consumata,
arsa da sole
provata da intemperie

Essa protegge dal freddo
da polvere che consuma
dalla vita che corre
oltre quella barricata.


Barcellona Pg: Convegno "Nati senza camicia" - Orfani e abbandonati dal medioevo ad oggi.


martedì 26 novembre 2013

Milazzo: In piazza per dire "No alle violenza sulle donne"






In occasione della giornata internazionale contro la violenza alle donne, l'associazionismo cittadino ( Fidapa, Soroptimist, Rotary, Leo club ed Athenaeum, sezioni di Milazzo) ha organizzato un flash mob nella via Medici, coinvolgendo tutti gli istituti superiori cittadini. “Una scelta – dettata dall’esigenza di aprire le nostre scuole per scendere in piazza a diffondere il messaggio di rispetto nei confronti del genere femminile ed educare i giovani ad assumere con maggiore consapevolezza il proprio ruolo e le proprie responsabilità nella società. Grazie alla disponibilità offerta dai dirigenti scolastici”.I ragazzi e le ragazze si sono trovati in via Medici, vestiti di nero con alcuni particolari in rosso hanno dato vita ad un flash mob, distribuendo assieme ai rappresentanti delle associazioni volantini informativi contenenti anche i numeri telefonici utili per segnalare di situazioni di abuso nei confronti delle donne 
"Milazzo non viene risparmiata dai casi di violenza domestica " purtroppo questo è il dato emerso nel corso del convegno sul fenomeno del femminicidio, promosso dall’Associazione
“Athenaeum”,svoltosi nel corso della giornata presso presso sala rotonda del Paladiana di Milazzo. ” In una affollatissima sala di studenti del liceo artistico, del tecnico industriale e del liceo classico. particolarmente seguiti 
gli interventi di quanti soggetti che quotidianamente si rapportano con le vittime di violenza e si prodigano nella tutela legale e psicologica di queste ultime:
l’Avvocato Fabrizio Formica della Camera penale di Barcellona, il quale ha parlato della recente riforma varata a favore delle vittime di violenza domestica e di stalking e delle evoluzioni codicistiche avvenute rispetto ai delitti passionali. L’Avv.ocato Maria Rita Ielasi, presidente dell’Associazione Cammino (Camera avvocati per la famiglia e i minorenni) , ha chiarito i requisiti necessari per l’apertura degli sportelli d’ascolto e dei centri anti-violenza portando anche la sua testimonianza assistenzialistica all’interno di quello ormai chiuso di Barcellona. 
Francesca Bongiovanni, Ispettore superiore sostituto commissario della Polizia di Stato, ha portato la sua esperienza di soggetto istituzionale che, spesso, si trova a dover fronteggiare casi di denuncia di violenza domestica o sessuale. 

Sono stati proiettati anche due video ad apertura e a chiusura dell’incontro, rappresentanti, rispettivamente, l’uno messaggi e immagini forti su donne vittime di violenza e l’altro sulla raffigurazione quotidiana delle donne del mondo fornita dall’Ass. “Io ti invito…”.

TINDARO LA ROSA: UN POLITICO, UN SINDACALISTA ED UN CRISTIANO,DI GRANDE SPESSORE.

Milazzo Sabato, 23 novembre 2013 
Nella sala consiliare del Comune di Milazzo, gremita di autorità civili, politiche e religiose e di un folto pubblico dalle opinioni più disparate, è stato presentato il libro: ”Racconti di un comunista di periferia” curato da Santi e Rosa Elisa La Rosa in omaggio all’amato padre Tindaro, noto personaggio milazzese che ha tracciato considerevolmente la storia della città di Milazzo dal 1945 al 1993.

Dopo la rappresentazione, per immagini, dei momenti più salienti della sua militanza ed impegno, profusi con entusiasmo e religioso altruismo verso i più umili e i più bisognosi di sostegno, hanno preso la parola i vari relatori che hanno evidenziato il suo coraggio, la sua umiltà, la sua onestà nell’affrontare e combattere l’arroganza e la prepotenza. Infatti, scevro da infingimenti, durante quasi mezzo secolo di attività di politico e di dirigente sindacale, Tindaro La Rosa si distinse per i suoi ideali di giustizia e per la tenace ed instancabile lotta agli intriganti, ai profittatori ed ai truffatori.
Memorabili sono le lotte sindacali condotte contro gli agrari che, durante il dopoguerra e fino agli anni sessanta, osteggiavano i coloni e le operaie nelle loro aspirazioni di riscatto ed impedivano di fatto di realizzare il minimo delle condizioni necessarie alla vita.
Fu consigliere comunale di Milazzo per moltissimi anni ed alto dirigente sindacale. 
Nella qualità di responsabile del direttivo nazionale dei trasportatori, dei “ bastasi di porto” e dei facchini, si adoperò sempre per rivendicare, in loro favore, più giusti consensi .     


Qui di seguito si riportano in riassunto le parole espresse da Mons. Gaetano Modesto, vent’anni or sono Arciprete del Duomo di Milazzo, durante l’omelia in occasione della morte di Tindaro La Rosa:
“Con profonda ammirazione e rispetto porgo il saluto cristiano al concittadino ed amico Tindaro La Rosa. Della sua ricca personalità, della sua figura tanto rappresentativa della storia della città in questo ultimo mezzo secolo, non è facile tracciare un profilo adeguato. Penso che ogni persona leale ed onesta può non condividere le sue idee, ma non può non nutrire verso di lui rispetto ed ammirazione.
Della sua generosa dedizione alla causa della giustizia sociale, della sua attiva partecipazione alla vita sociale, amministrativa, sociale, del suo coraggio, della sua sensibilità a partecipare alle sofferenze e ai bisogni degli altri, della sua onestà morale, ne è testimone tutta Milazzo. La sua era una presenza prestigiosa di grande , rilievo, sempre in prima linea, disposto a pagare di persona in mezzo a tanti trasformismi, sempre coerente nella militanza e nell’impegno: ecco da dove nasce il rispetto generale e l’ammirazione. Egli era rappresentante di quella politica fatta di grandi passioni che combatte con coraggio per l’affermazione delle proprie idee ma si nutre di grandi ideali, Politica come servizio all’uomo, al più bisognoso anzitutto, al bene comune. Di questa politica egli è stato fulgido esempio e ne sono giustamente orgogliosi i suoi compagni di viaggio, ne deve essere grata e riconoscente la città tutta, Milazzo deve serbare memoria e gratitudine. Si possono avere idee diverse ma quando uno opera con entusiasmo, con dedizione, senza interessi personali, ma con altruismo e generosità, merita comunque apprezzamento e stima.
I rapporti con la Chiesa sono stati sempre rispettosi e cordiali. Non è stato uno che si possa definire praticante. Ma era ricco di sensibilità religiosa ed evangelicamente impegnata. Guardava le attività ecclesiali con simpatia, consapevole del potenziale di bene che la fede, coerentemente vissuta, sa suscitare. Il suo cuore si apriva alla contemplazione del Sommo Vero e del Sommo Bene e anche le sue labbra sapevanomuoversi nella preghiera. Credo che la Madonna l’abbia presentato con simpatia al Figlio Suo Gesù: “Venite benedetti dal Padre mio perché ho avuto fame e mi avete…

Per questo prego e invito tutti.”

domenica 24 novembre 2013

Castello di Milazzo :Workshop sul documentario sociale

Il workshop Immagina racconta è un momento di lavoro collettivo finalizzato alla realizzazione di un film documentario e si terrà al Castello di Milazzo durante la preparazione delle manifestazioni natalizie a cura di Pietro Orsatti (regista, scrittore e giornalista) e di Sebastiano Gulisano (giornalista e scrittore).
Obiettivo del progetto, dedicato a Salvatore Coppola, editore siciliano recentemente scomparso, è rilanciare l’uso sociale, culturale e politico di un Bene Comune che negli ultimi due anni ha dimostrato di potere e voler essere il motore di un modello di sviluppo (non solo economico) alternativo a quello rappresentato dall’area industriale.
Il wokshop sul documentario sociale intende fornire una base di lavoro che unisca tecniche di ripresa, scrittura e montaggio fondendo il mezzo visivo con il linguaggio giornalistico e una scrittura letteraria. Con grande attenzione ai nuovi mezzi di ripresa e documentazione. Tutti partecipanti saranno coinvolti direttamente nella realizzazione di un breve documentario che verrà realizzato nell’arco dei cinque giorni. Ciò che verrà prodotto durante il corso verrà proiettato nel Castello dal 16 dicembre al 6 gennaio.

Programma
- Introduzione teorica
- Racconto, reportage e inchiesta
- L’immagine e il linguaggio
- Obiettivo del progetto e soggetto
- La produzione
- Tecniche di ripresa
- Le riprese
- Il montaggio

E’ richiesta una quota di iscrizione 50 euro. Per chi non residente sul territorio è prevista la possibilità di usufruire di strutture di foresteria e ospitalità.
Per informazioni dettagliate e prenotazioni:
orsatti.pietro@gmail.com sebagulisano@gmail.com
+ 39 3282827032 – +39 3454458104

“Perché la politica è tutto, è quello strumento che vi permette oggi di essere qui. Ora”. (Frei Betto nel documentario Utopia Luar di P. Orsatti)

Scarica il programma


NOTE BIOGRAFICHE

Pietro Orsatti. Uno che scrive, nato a Ferrara, cresciuto a Roma, espatriato per lavoro e ritornato pendolare. Comunque cammina troppo.
Scrittore, regista, giornalista e autore teatrale. Ha collaborato per numerose testate giornalistiche italiane e estere. Ha lavorato presso il gruppo parlamentare verde e in associazioni ambientaliste come Legambiente e Friends of the Earth. Ha realizzato progetti web e campagne per ActionAid, ANCI, Un ponte per…, Ricerca e Cooperazione. Impegnato per anni come collaboratore e redattore di numerose testate giornalistiche occupandosi di ambiente , società e esteri. Ha pubblicato, fra gli altri, per: Diario, Il Manifesto, Ag. Dire, L’Unità, Editoriale la Repubblica , Carta, La Nuova Ecologia, Arancia Blu, Modus, Liberazione, Rasssegna Sindacale. Ha collaborato con la Rai, Telesur, RedeBras e RadioPop. Collabora con Liberazione, PeaceReporter, Avvenimenti, Antimafia2000, Dazebao, PeaceLink e Arcoiris.tv. E’ stato redattore di Left, collaboratore di Terra, EcoTv, TelJato, Antimafia2000,, Agoravox.it. E’ stato fondatore del progetto editoriale de Gli Italiani. Ha pubblicato nel 2009, per la casa editrice Socialmente, il libro “A schiena dritta”. Ha pubblicato a fine maggio 2011 con Coppola editore il nuovo Libro “L’Italia cantata dal basso”, ha pubblicato ebook con Errant Editions – “Roma – un reportage” e “Utopia Brasil”. Ha autopubblicato due ebook: “Il Lampo Verde” e “Italian Tabloid”.

Sebastiano Gulisano, 55 anni, si autodefinisce: “siciliano, anzi jonico-etneo trapiantato a Roma. Cane sciolto, curioso, giornalista per passione civile. Disadattato, ché mi pare che di civile in giro ci sia sempre meno. Sognatore: cioè fesso.”
Muove i primi passi nel giornalismo nel 1984, è stato redattore del periodico ” I Siciliani”, la rivista fondata da Giuseppe Fava, del settimanale “Avvenimenti” e di un paio di quotidiani locali (a Roma e a Reggio Emilia); ha collaborato con diverse testate nazionali, fra cui “il Venerdì”. E’ autore di diversi libri, fra i quali: “La morte e la speranza. Niscemi, una storia siciliana” (Arci Sicilia, 1997); “Un delitto inconfessabile. L’omicidio Bonsignore nella Sicilia della mafia e degli affari” (con Toni Baldi, Datanews editore, 1998); “Un taglio al futuro. L’istruzione al tempo della Gelmini” (Editori Riuniti, 2010). Sta lavorando a un libro sul movimento No Muos e a un ebook sulla cosiddetta trattativa Stato-mafia.

IL CIRCOLO "GIORGIO LA PIRA" DEL MOVIMENTO CRISTIANO LAVORATORI DI MILAZZO HA TRASFERITO LA PROPRIA SEDE





Milazzo 25.11.2013


La sede del Circolo "La Pira" di Milazzo ha trasferito la propria sede da Via Risorgimento 30 a Via Nino Ryolo, n. 33. (strada attigua al Chiesa Madre) I nuovi locali stanno subendo diverse modifiche allo scopo di renderli più accoglienti ed idonei ai vari servizi che l'ente deve erogare in favore dei propri soci e della collettività.
Non appena la struttura sarà resa agibile, l'Associazione provvederà all'inaugurazione alla quale saranno invitati gli iscritti, i simpatizzanti e quanti sono interessati alle varie attività che il sodalizio fornisce.

Cari fotoamatori vi invito tutti a partecipare al progetto: “FOTOLIBRO SU MILAZZO”



Cari fotoamatori vi invito tutti a partecipare al progetto:
“FOTOLIBRO SU MILAZZO”

Dopo il successo ottenuto dal gruppo FB “Io ti invito a Milazzo”, nato nel 2011 e concretizzatosi prima in una memorabile mostra tenutasi a Palazzo d'Amico e poi nella stampa di una preziosa brochure che oggi rappresenta l'unico materiale fotografico disponibile per promuovere nel mondo la città di Milazzo, vogliamo mirare più in alto:

Iniziamo oggi una nuova raccolta di immagini sul gruppo FB “Io ti invito a Milazzo” con l’obbiettivo di realizzare un volume che illustri ogni aspetto della città. Ci avvarremo per la realizzazione del fotolibro anche della preziosa collaborazione di storici e studiosi che arricchiranno il lavoro svolto dai fotografi. Ad oggi non è mai stato realizzato niente di simile.
-Si vuole usare lo strumento fotografico per raccontare le pietre di ogni tempo, la gente , il lavoro, lo svago, i riti religiosi e le tradizioni, il paesaggio naturale e quello creato dall’uomo, il mare ed altro ancora.-
Alla collezione di foto su FB potranno partecipare tutti e ci sarà spazio per ogni genere fotografico ma solo le migliori foto tra coloro che già aderiscono ad “Io ti invito...” o lo faranno in seguito, verranno scelte ed avranno la possibilità di accedere alla stampa. 
Si vuole realizzare ancora una volta un lavoro collettivo e plurale che possa esprimere le diverse visioni dei tanti che collaboreranno e che rappresenti una preziosa documentazione della nostra città.

P.S. Le foto che partecipano a questo progetto vanno postate sul gruppo FB "Io ti invito a Milazzo" e devono essere identificate dalla firma dell'autore e da una breve didascalia che indichi il luogo dello scatto.

Buona luce
Carmelo RampelloMi piace · · Condivi

News Castello Milazzo: Milazzo in prospettiva, Workshop sul documentario sociale


Posta in arrivo 
Eventi al Castello di Milazzo

Domenica 24 novembre alle 18.00 sarà inaugurata la seconda tranche espositiva di Milazzo in prospettiva con “Un progetto di Social Housing per la Terza età” di Francesca Merrina e “Tra Liberty e Tardo 
Eclettismo: l’architettura residenziale di primi del 900 dal Golfo di Patti allo Stretto di Messina” di Antonella Formica, Domenica Frucella e Marielisa Smedile. Leggi qui..
Dal 12 al 16 dicembre ci sarà il workshop Immagina racconta. Un momento di lavoro collettivo, che si svolgerà durante la preparazione delle manifestazioni natalizie al Castello di Milazzo, finalizzato alla realizzazione di un film documentario. A cura di Pietro Orsatti (regista, scrittore e giornalista) e di Sebastiano Gulisano (giornalista e scrittore). Leggi qui..

Il programma completo delle manifestazioni è consultabile sul sito della Compagnia del Castello www.compagniadelcastellomilazzo.it.

Orari di apertura del Castello di Milazzo:
martedì > domenica8.30 > 13.00 / 15.30 > 18.30

Ingresso libero

Amaro debutto per il nuovo tecnico dell MCL Milazzo Calcio






Campionato Open di calcio CSI
le gare della  sesta giornata d'andata
24/11/2013 ORE 09.30 MCL Milazzo Calcio - San Paolino (Torregrotta)
la gara è ancora in corso con un risaltato abbondantemente a favore degli ospiti
24/11/2013 ORE 15.00
Young People Power -Saponara
24/11/2013 ORE 09.30
Ramet Massa- Santa Lucia
23/11/2013 ORE 15.00
Santa Maria la Scala -Real Crocieri
Riposa Real Villafranca


CENTRO SPORTIVO ITALIANO

Comitato Circoscrizionale Milazzo / Patti
Via  Mezzasalma    37/B    98040 Torregrotta (ME)

Tel.0909912511 -  cel. 3476155779- E-MAIL : milazzopatti@csi-net.it

c.f. 9201559083
CSI Centro Sportivo Italiano 
Comitato Provinciale Zonale Milazzo-Patti



Calendario Campionato di Calcio a 11 fase locale 2013/2014

Andata
1a Giornata
Ritorno
20/10/2013 ORE 09.30
Ramet
Young People Power
05/01/2014 ORE 15.00
20/10/2013 ORE 08.30
Santa Maria la Scala
MCL Milazzo Calcio
05/01/2014 ORE 09.30
20/10/2013 ORE 09.30
Real Villafranca
San Paolino
04/01/2014 ORE 15.00
20/10/2013 ORE 10.00
Real Crocieri
Saponara
05/01/2014 ORE 09.30
Riposa     Massa Santa Lucia


Andata
2a Giornata
Ritorno
27/10/2013 ORE 09.30
Saponara
Massa Santa Lucia
12/01/2014 ORE 10.00
26/10/2013 ORE 15.00
San Paolino
Real Crocieri
12/01/2014 ORE 15.00
27/10/2013 ORE 09.30
MCL Milazzo Calcio
Real Villafranca
12/01/2014 ORE 09.30
27/10/2013 ORE 15.00
Young People Power
Santa Maria la Scala
12/01/2014 ORE 10.30
Riposa     Ramet


Andata
3a Giornata
Ritorno
03/11/2013 ORE 10.00
Santa Maria la Scala
Ramet
19/01/2014 ORE 09.30
03/11/2013 ORE 09.30
Real Villafranca
Young People Power
19/01/2014 ORE 15.00
03/11/2013 ORE 08.30
Real Crocieri
MCL Milazzo Calcio
19/01/2014 ORE 09.30
03/11/2013 ORE 10.00
Massa Santa Lucia
San Paolino
18/01/2014 ORE 15.00
Riposa     Saponara


Andata
4a Giornata
Ritorno
09/11/2013 ORE 15.00
San Paolino
Saponara
26/01/2014 ORE 09.30
10/11/2013 ORE 09.30
MCL Milazzo Calcio
Massa Santa Lucia
26/01/2014 ORE 10.00
10/11/2013 ORE 15.00
Young People Power
Real Crocieri
25/01/2014 ORE 15.00
10/11/2013 ORE 09.30
Ramet
Real Villafranca
26/01/2014 ORE 09.30
Riposa     Santa Maria la Scala


Andata
5a Giornata
Ritorno
17/11/2013 ORE 09.30
Real Villafranca
Santa Maria la Scala
02/02/2014 ORE 10.00
17/11/2013 ORE 10.00
Real Crocieri
Ramet
02/02/2014 ORE 09.30
17/11/2013 ORE 10.00
Massa Santa Lucia
Young People Power
01/02/2014 ORE 15.00
17/11/2013 ORE 09.30
Saponara
MCL Milazzo Calcio
02/02/2014 ORE 09.30
Riposa     San Paolino


Andata
6a Giornata
Ritorno
24/11/2013 ORE 09.30
MCL Milazzo Calcio
San Paolino
08/02/2014 ORE 15.00
24/11/2013 ORE 15.00
Young People Power
Saponara
09/02/2014 ORE 09.30
24/11/2013 ORE 09.30
Ramet
Massa Santa Lucia
09/02/2014 ORE 10.00
23/11/2013 ORE 15.00
Santa Maria la Scala
Real Crocieri
08/02/2014 ORE 15.00
Riposa     Real Villafranca


Andata
7a Giornata
Ritorno
01/12/2013 ORE 08.30
Real Crocieri
Real Villafranca
16/02/2014 ORE 09.30
01/12/2013 ORE 10.00
Massa Santa Lucia
Santa Maria la Scala
16/02/2014 ORE 10.00
01/12/2013 ORE 09.30
Saponara
Ramet
16/02/2014 ORE 09.30
01/12/2013 ORE 15.00
San Paolino
Young People Power
15/02/2014 ORE 15.00
Riposa     MCL Milazzo Calcio


Andata
8a Giornata
Ritorno
14/12/2013 ORE 15.00
Young People Power
MCL Milazzo Calcio
23/02/2014 ORE 09.30
15/12/2013 ORE 09.30
Ramet
San Paolino
22/02/2014 ORE 15.00
15/12/2013 ORE 10.00
Santa Maria la Scala
Saponara
23/02/2014 ORE 09.30
15/12/2013 ORE 09.30
Real Villafranca
Massa Santa Lucia
23/02/2014 ORE 10.00
Riposa     Real Crocieri


Andata
9a Giornata
Ritorno
22/12/2013 ORE 10.00
Massa Santa Lucia
Real Crocieri
02/03/2014 ORE 15.00
22/12/2013 ORE 09.30
Saponara
Real Villafranca
02/03/2014 ORE 09.30
22/12/2013 ORE 15.00
San Paolino
Santa Maria la Scala
02/03/2014 ORE 10.00
22/12/2013 ORE 09.30
MCL Milazzo Calcio
Ramet
02/03/2014 ORE 09.30
Riposa     Young People Power

  


Società e Campi di Gioco

·        Young People Power
Responsabile               La Mancusa Marco                 320 8907621
Campo di Gioco          ”Vercelli” San Piero Patti                            Domenica ORE 14.30
Colori Sociali               1a Maglia: Bianca/Rossa

·        Massa Santa Lucia Messina
Responsabile               Giannone Giuseppe                  339 6126428
Campo di Gioco          ”Comunale” Massa S. Giorgio Messina    Domenica ORE 10.00
Colori Sociali               1a Maglia: Bianca

·        MCL Milazzo Calcio
Responsabile               Porcino Carmelo   347 9045000         Orlando Davide    328 1939510
Campo di Gioco          ”D. Peppino Cutropia” Ciantro Milazzo     Domenica ORE 09.30
Colori Sociali               1a Maglia: Azzurra/Bianca                   2a Maglia: Bourdeaux/Azzurra

·        Ramet
Responsabile              
Campo di Gioco          La Pinetina” Rometta Superiore               Domenica ORE 09.30
Colori Sociali               1a Maglia:

·        Real Crocieri
Responsabile               Gitto Carmelo                          349 5539516
Campo di Gioco          ”Comunale” Torregrotta                    Domenica ORE 08.30/10.00
Colori Sociali               1a Maglia: Blu/Gialla                2a Maglia: Gialla

·        Real Villafranca
Responsabile               Sottile Domenico                     331 3729792
Campo di Gioco          ”Filari” Rometta Marea                              Domenica ORE 09.30
Colori Sociali               1a Maglia: Viola

·        Santa Maria la Scala
Responsabile               Passalacqua Nicola      345 3835568/ 328 6756597/ 090 9981167
Campo di Gioco          ”Comunale” Torregrotta                     Domenica ORE 08.30/10.00
Colori Sociali               1a Maglia: Rossa

·        San Paolino
Responsabile               De Luca Gino                          348 2416463
Campo di Gioco          ”Comunale” Torregrotta                              Sabato ORE 15.00
Colori Sociali               1a Maglia:

·        Saponara
Responsabile               Brigandì Pietro  338 4032269  Venuto Tommaso 320 3112751
Campo di Gioco          ”Gepy Faranda” Saponara                          Domenica ORE 09.30

Colori Sociali               1a Maglia: Amaranto                2a Maglia: Gialla/Rossa