sabato 29 giugno 2013

Milazzo: Si sciogle il Comitato Promotore Megafono "Scarabeo"- la decisione, presa all'unanimità, dopo l'assemblea di venerdi 28 giugno 2013




Movimento "Il Megafono" - Comitato promotore Milazzo

"Il Giardino di Yeshua" - libro di Emilio Gaglione




Da FB Emilio Gaglione

La Porta del Paradiso
I pensieri dell’uomo, non sono i pensieri di Dio. Anche se dire pensiero riferendosi a Dio, ha tutt’altro significato...
Mentre guardavo per televisione, la miseria in cui sono costretti tanti bambini di colore, piccole anime, che subiscono, giorno dopo giorno, ogni tipo di violenza fisica e morale.
Molti sono i bambini che come giocattolo, hanno un fucile da guerra, pistole, lanciarazzi....
Anche i nostri bambini per il Natale ne avranno uno. La differenza sta nel fatto che le armi di quei “bambini” sparano proiettili veri...
Dire “bambini” a ragazzini o ragazze che non hanno mai conosciuto l’adolescenza, che a dodici anni, sono costrette a prendere marito...
È la stessa bambina, fratelli e sorelle.
Quella a cui ogni sera amorevolmente rimbocchiamo le coperte....
Nostra figlia....
Vediamo spesso nei documentari, neonati costretti a mangiare polvere.
Molti se ancora hanno qualche lacrima, sono pieni di mosche “assetate”...
Urla.... grida nel deserto che nessuno vuole ascoltare, molti, preferiscono guardare altrove, di fronte a tanta sofferenza....
Eppure, nel Regno di Dio, questi piccoli hanno una casa...
È nascosta dietro ad una Grande Porta....
C’è una scritta, ma non tutti riescono a leggerla:
“PORTA DEL PARADISO”
GRAZIE SIGNORE GESU' PER TUTTO QUELLO CHE CI DONI
QUESTO SCRITTO E' PARTE DEL LIBRO CHE USCIRA' A GIORNI,IL CUI RICAVATO SARA' DEVOLUTO IN BENEFICENZA,PROPRIO A QUESTE ANIME...
GRATIS ABBIAMO RICEVUTO E GRATIS DONIAMO...

Milazzo: si dimette l'addetto stampa del Movimento "Il Megafono -Comitato promotore



Movimento "Il Megafono" - Comitato promotore Milazzo

13 giugno nei pressi di Milazzo, Sicilia 

Cari amici scrivo queste poche righe per informarvi che in data odierna rimetto al gruppo la delega di "addetto ufficio stampa" del comitato promotore Megafono Milazzo, rassegnando, oltretutto, le dimissioni dallo stesso gruppo.

È un atto ormai necessario visti i dubbi personali createsi relativamente il Movimento Il Megafono ma, soprattutto, data la personale non approvazione della linea politica adottata dal gruppo in ambito comunale e non.

Pur rimanendo ancora un simpatizzante del Crocetta pensiero declinato in salsa autonomista durante i lunghi mesi delle campagne elettorali vi auguro buon lavoro.

Giampaolo Piccolo

venerdì 28 giugno 2013

giovedì 27 giugno 2013

mercoledì 26 giugno 2013

Bellezze e pesce di Milazzo a "Linea Blu " in onda sabato 29.giugno 2013




MCL MILAZZO - PERTE LA CAMPAGNA EDESIONI . (VADEMECUM OPERATIVO

VADEMECUM OPERATIVO ADESIONI
Va sottolineata l’importanza del tesseramento ed il significato che riveste l’adesione al MCL che va oltre la semplice acquisizione di una tessera: Movimento che fonda il suo primario impegno   nella testimonianza evangelica
organizzata.
 Associarsi significa aderire allo Statuto, alle idee ed ai programmi del Movimento.
Si diventa Socidel MCL all’atto del rilascio da parte delle Unità di base della tessera annuale;
il tesseramento deve iniziare e concludersi in un periodo di tempo deciso dagli organi nazionali e consta di due aspetti:
-rinnovo adesioni;
-ricerca nuove adesioni.
E'consigliabile consegnare le tessere in una apposita
assemblea, al fine di cementare i legami associativi, instaurando così un rapporto di conoscenza tra i soci e presentandoil programma di attività.

Info:
http://www.mcl.it/_extra/VADEMECUMOPERATIVO-TERZASTES.pdf

martedì 25 giugno 2013

Terme Vigliatore, assegnate le deleghe assessoriali. Nicolò presidente del Consiglio

Terme Vigliatore, assegnate le deleghe assessoriali. Nicolò presidente del Consiglio

Si è insediata ufficialmente la nuova Giunta comunale di Terme Vigliatore che, come anticipato ieri da 24live, sarà composta da Florinda Duci, Gino Crisafulli, Nino Giambò e Tonino Giambò. Le nomine, protocollate oggi pomeriggio, sono state comunicate dal sindaco nel corso della seduta inaugurale del Consiglio comunale che ha visto il giuramento del primo cittadino e dei 15 consiglieri. Florinda Duci, 34 anni, sarà assessore allo Sport, Turismo, Spettacolo e Pari opportunità. A lei anche la carica di vicesindaco. Gino Crisafulli, 48 anni, già assessore nell’ultima legislatura, conserva le deleghe alla Programmazione economico-finanziaria (Bilancio e Finanze), alle Politiche energetiche, ai Servizi informatici, alla Legalità e alla Trasparenza. In più, supervisionerà il settore dei Tributi e del Patrimonio. Tante deleghe anche per Nino Giambò, 59 anni, che guiderà l’assessorato alla Pubblica Istruzione, Servizi Sociali, Beni Culturali, Sanità, Commercio, Fiere e mercati e Protezione civile. Tonino Giambò, omonimo ma di dieci anni più giovane, sarà invece l’assessore all’Agricoltura e allo Sviluppo economico. Restano al sindaco le deleghe ai Lavori pubblici, all’Urbanistica e alle Politiche giovanili.
Confermate infine le indiscrezioni che davano Gennaro Nicolò favorito per la poltrona di presidente del Consiglio comunale. L’ex assessore alla Cultura, 59 anni, è stato eletto con 9 voti favorevoli e 6 schede bianche. Stella Cagigi, 18 anni, sarà la sua vice: per lei 10 voti a favore e 5 schede bianche. Non si conoscono ancora, invece, i nomi dei capigruppo consiliari: Carmelo Costantino dovrebbe guidare la minoranza, mentre nelle file della maggioranza la scelta dovrebbe ricadere su Domenico Munafò o Tommasa Sottile.

Milazzo, sorprendente salvataggio al castello



Autore: Elena Grasso.
Pubblicato il 24 giugno 2013. Inserito in Provincia.

Sorprendente salvataggio sabato pomeriggio al Castello di Milazzo. Nell’altopiano nord ai piedi dell’ex monastero delle Benedettine una taccola, uccello della fauna milazzese, è stata tratta in salvo da un fotografo che si trovava al Castello per la mostra in atto in questo periodo. Ad avvistare l’animale, Benedetto Norcia, l’artista di anime che in quel momento stava osservando il meraviglioso panorama del golfo milazzese. “Osservavo rapito il paesaggio e ad un tratto il panare aggraziato del nostro si è interrotto su un rametto forse attratto da una preda, ma al momento di ripartire è rimasto intrappolato in un filo dimenticato”. A questo punto Norcia viene avvicinato da alcune persone, tra cui l’appassionato fotografo di volatili, il quale si offre di scendere nella scarpata e liberare l’animale dall’impedimento.
Sotto la guida di Norcia e di altri presenti che assistono alla scena, il fotografo con molta difficoltà e facendosi largo tra le sterpaglie del luogo castellano ancora non bonificato dai lavori di ristrutturazione, riesce a raggiungere il volatile. Il filo però è troppo annodato attorno alla zampa e l’impervio scalatore decide di portarlo in cima e prendersene cura. Per fortuna, tra i presenti anche un veterinario che aiuta il fotografo nel salvataggio del volatile. Una volta al castello, la taccola impaurita viene assetata e liberata. Ora può continuare il suo volo aggraziato.

Il 4 luglio a Messina il prof. Stefano Zamagni per il Circolo di Vita non Profit e per la Scuola di AvoLab. Presenti anche Johnny Dotti e Riccardo Bonacina di Vita Non Profit.


sabato 22 giugno 2013

Santa Lucia del Mela: Convegno Fidapa, alleanza tra uomini e donne per dire no al femminicidio



STOP AL FEMMINICIDIO. GRANDE PARTECIPAZIONE AL CONVEGNO ORGANIZZATO DALLA LA FIDAPA BPW, SEZ. MERI’ VALLE DEL MELA. PSICHIATRI,PSICOLOGI, SOCIOLOGI ED AVVOCATI A CONFRONTO.
MERI’, 18- 06-13 – Una alleanza tra uomini e donne per dire no al femminicidio.
E’ quanto emerso dal convegno organizzato dalla Fidapa BPW, sez. Merì – Valle del Mela, in collaborazione con lo studio Horus, l’Università degli studi di Messina ed il comune di Santa Lucia del Mela. L’incontro ha avuto luogo ieri nel palazzo di bio- architettura del comune luciese, meglio noto come ex carcere. In rappresentanza del distretto Sicilia è intervenuta la consigliera Letizia Bonanno, che ha portato alla presidente, Caterina Mastroeni e ai presenti i saluti della presidente regionale, Cettina Oliveri e partecipato con interesse al dibattito che è scaturito dal convegno. Erano presenti inoltre il sindaco di San Filippo del Mela, Pasquale Aliprandi, e gli assessori di Santa Lucia del Mela, Elisabetta Lombardo, Santino Pandolfo e Rosario Torre.
Una pluralità di professionisti nei settori psicologico, psichiatrico, sociologico e legale si sono confrontati con il pubblico presente, fornendo, oltre che le nozioni basilari del concetto e della storia del femminicidio, indicazioni specifiche sulle cause del problema e sulle eventuali e possibili soluzioni.
Particolare interesse ha destato la relazione del professore Clemente Cedro, psichiatra, psicologo clinico e psicoterapeuta dell’ateneo messinese, Dipartimento di scienze Cognitive della formazione e degli studi culturali, il quale ha stigmatizzato il fatto che il femminicida (termine peraltro non presente nel nostro vocabolario, ma perfettamente confacente al soggetto che compie il femminicidio) sia in realtà una persona affetta da patologia, che necessita di un aiuto psicologico e di specifiche cure. Una inversione di tendenza, dunque, quella fatta dallo noto psichiatra, che anziché soffermarsi sulle donne, ha puntato l’attenzione sul l’uomo. “Non dimentichiamo tuttavia – ha dichiarato il professore Cedro – che l’uomo ha sempre avuto, per sua indole e cultura degli atteggiamenti di sopraffazione nei confronti della donna. Un istinto primordiale, dunque, che va mitigato sin dall’infanzia e curato se si manifesta in età adulta”. Due pertanto gli aspetti chiave evidenziati dal docente: da una parte la necessità che le scuole educhino i bambini, sin dai primi anni al rispetto verso l’altro sesso e dall’altra parte l’esigenza che la società, e dunque tutti, uomini e donne imparino ad aiutare chi ne abbia bisogno denunciando i casi di violenza e favorendo processi di cura.
Si è invece focalizzato sugli aspetti sociologici del problema il dott. Antonino Pino, counselor e sociologo clinico, il quale, sulla scorta dell’esistenza a Bologna di un centro, unico in Italia, di ascolto per uomini, ha sottolineato l’esigenza di replicare questa esperienza in altre parti d’Italia, e perchè no, anche nella Valle del Mela.
Ultimo, ma non meno importante, l’aspetto legale, a partire dal riconoscimento giuridico nazionale ed internazionale del concetto stesso di femminicidio, discusso dall’avv. Maria Mostaccio, Mediatore professionale. A moderare i lavori la dott. Elide Cacia, Educatrice professionale e couselor professionista avanzato.
“Di femminicidio bisogna parlarne, così da formare le coscienze ed aiutare chi si trova in situazioni complicate a reagire!”- questo l’appello lanciato dalla presidente della sezione, Caterina Mastroeni, la quale ha sottolineato la necessità di creare strutture pronte ad offrire sostegno ed aiuto tanto alle vittime, quanto ai carnefici. “Così come non si può uscire dall’anoressia da soli – ha concluso Mastroeni – allo stesso modo per sconfiggere il femminicidio ogni donna ha bisogno di aggrapparsi a coloro che sono in grado di fornirle aiuto: da una parte le forze dell’ordine, dall’altra psicologi e psichiatri”.
Nel corso della serata è stato presentato un video sul flash mob contro la violenza sulle donne realizzato a Messina, piazza Cairoli da Claudia Greco, studentessa di economia dell’ateneo messinese.
Dopo gli interventi ha avuto luogo un serrato dibattito sull’argomento. Numerose le domande poste da un pubblico, oltre che numeroso, anche interessato e partecipe.
Nella foto una panoramica del tavolo dei relatori.
Da dx verso sx: Elide Cacia, moderatrice; Caterina Mastroeni, presidente Fidapa BPW, sez. Merì- Valle del Mela; Maria Mostaccio, Avvocato; Antonino Pino, sociologo; Clemente Cedro, docente psichiatria Università di Messina; Elisabetta Lombardo, assessore comune Santa Lucia del Mela
MERI’, 18- 06-13 – Comunicato Ufficio Stampa Fidapa Bpw Italy
Sezione di Merì – Email: fidapa.stampa.meri@gmail.com

ARRESTATI ED INQUISITI POLITICI, ALTI BUROCRATI E MANAGER SICILIANI

Mentre i giovani si scervellano a cercare un qualsiasi lavoro, alcuni politici della Regione Siciliana, con  la connivenza interessata di alti burocrati e manager si sollazzano pagando escort di lusso, effettuando viaggi all'estero, usando appartamenti a sbafo, usufruendo di somme per la campagna elettorale, recandosi nei campi di calcio gratis, così viene pubblicato in tutti gli organi di stampa nazionali e regionali.
Se non si provvede al più presto con provvedimenti drastici contro queste malefatte si ritiene che la Sicilia
non si libererà velocemente da questo schifo che costituisce ancora una palla al piede per la gente che mira fortemente al riscatto dell'isola.

Milazzo: Senza lavoro il 40% dei Giovani, è allarme sociale





Milazzo : Ritorna il "Trenino della felicità"



Milazzo: 22.06.2013

Nei prossimi giorni, anche a Milazzo, al via il servizio di visita della città, promosso dalla pro Loco , con un simpatico trenino (“metrò tour”), il quale con prezzi accessibili (8 euro, ridotti a 5 per bambini tra i 5 e i 10 anni, con totale esenzione per disabili e bimbi sino a 4 anni) consente di osservare gli angoli più suggestivi (Vaccarella, Baia di S. Antonio e Castello) in appena un’ora e mezza. Il servizio peraltro prevede prezzi ancor più accessibili per i residenti (5 euro, con riduzione ad appena € 2,50 per i piccoli milazzesi tra i 5 e i 10 anni).Per Milazzo , si tratta di un gredito ritorno del "Trenino della felicità", ricordiamoil gli anni dell'
amministrazione Nino Nastasi, sostenitore l'Assessore,  il
Farmacista Milioti:
Certo le difficoltà non mancano, far quadrare i conti – soprattutto in questi tempi di crisi e di penuria di sponsorizzazioni – sostengono gli attuali  rappreenetanti del Sodalizio Cittadino - non è semplice per un’associazione che punta soprattutto sul volontariato. Ma non mancano nemmeno le risorse, la professionalità e l’entusiasmo.
Inoltre, la locale Pro Loco mamertina sta lavorando attorno alla "mobilità sostenibile" sollecitando  l’AST a fornire in anticipo i nuovi orari estivi degli autobus al fine di pubblicizzarli adeguatamente a turisti e residenti. La pubblicizzazione delle tabelle orarie manca ormai all’appello da diversi anni; i pannelli affissi tanto al terminal del Porto quanto alla stazione ferroviaria presentano ancora orari di qualche anno fa o addirittura non li riportano affatto. Le conseguenze sono note a tutti: turisti diretti ai camping del Capo che aspettano invano l’autobus alla stazione o in prossimità del terminal degli aliscafi, costretti poi a ricorrere al taxi o ad elemosinare un passaggio o addirittura a marciare pazientemente sino alla destinazione prefissata; articoli apparsi periodicamente sulla Gazzetta del Sud che denunciano questo o quel disservizio dei bus cittadini; le puntuali lamentele dei cittadini e l’inerzia delle amministrazioni comunali che in questi ultimi anni dell’AST si sono interessate poco o niente.  Da qui l’apprezzabilissima iniziativa di pubblicizzare gli orari nella porta a vetri del nuovo punto informativo del porto, in modo tale da renderli accessibili ai turisti anche negli orari di chiusura del punto informativo medesimo, e – per il secondo anno consecutivo – l’affissione degli stessi orari nell’altro punto informativo, quello comunale presso la stazione FS, dove il turista viene periodicamente informato anche relativamente a spettacoli ed eventi, nonché ad orari di aliscafi e navi, minicrocere per le Eolie, autobus in partenza per Messina e per Catania-aeroporto.

Tratto dal blog
Pubblicato da Massimo Tricamo 

venerdì 21 giugno 2013

La lettera ai giovani di Don Andrea Gallo. (da leggere attentamente e condividere: un grande!)



Tratto dal libro di Don Gallo “Se non ora adesso”, la “Lettera ai giovani.

Comprendo profondamente quello che i giovani vivono, e sono costernato, addolorato per l’assenza di futuro cui sembrano condannati. Come faccio ad avere la pretesa di sradicare questa assenza di futuro? I responsabili delle grandi agenzie, dei grandi poteri, delle istituzioni sembrano interessati solo a giovani che “servono”, che rinunciano alla loro coscienza critica, alla loro autonomia, alla loro autogestione: il potere vuole solo giovani ubbidienti. Ricordo che ero ancora al Carmine, ero amico di un taxista che con molti sacrifici faceva studiare il figlio. Siamo negli anni Settanta, il figlio si laurea brillantemente e partecipa a un concorso all’Eni arrivando primo assoluto. Assunto immediatamente, rinuncia. Suo padre viene da me disperato, aveva lavorato una vita, era riuscito a comprare una licenza da taxista, per il figlio aveva fatto tutto quello che poteva. Niente, tutto in fumo. Perché? Volevo capire. Così ho incontrato quel ragazzo, abbiamo parlato, gli ho chiesto come mai aveva rifiutato. Il concorso era basato solo su test, bastava una crocetta, un sì o un no. Nessun margine. Nessuna libertà, nessun confronto. Il ragazzo si è sentito uno strumento in mano di un ingranaggio molto più grande di lui. Mi disse che dove aveva risposto sì ed era risultato giusto, lui in realtà avrebbe messo un no, e via così. Ci ha ripensato e ha rifiutato il posto. Come dargli torto. Adesso fa il ricercatore. Con i giovani bisogna partire da questo assunto: condividiamo con voi l’assenza di futuro. Mario Monicelli lo aveva capito, e secondo me si è suicidato perché non aveva visto segni di rivolta. Ora i segni cominciano a vedersi, sono minoranze anche se consistenti, ma quante volte i giovani sono stati schiacciati. È un omicidio lento, troppi giovani studiano e poi non hanno sbocchi. Marco Revelli chiama i giovani “scoraggiati inattivi“: molti, dopo essere passati attraverso la delusione, la disperazione, l’alienazione, sono scoraggiati. Inattivi: in Italia i giovani che non lavorano superano di tre volte quelli dell’Europa, e il lavoro neanche lo cercano. Allora ci vuole una rottura e può essere necessario anche uscire dalla legalità, quella del potere, per entrare nell’illegalità non violenta. È certo che chi fa una scelta così deve essere pronto ad accettarne le conseguenze. Socrate venne accusato di istigare i giovani alla illegalità. Anche io l’ho fatto e per questo sono stato denunciato: avevo partecipato all’occupazione di una vecchia scuola, un posto bellissimo. Che male c’era? Non abbiamo abbattuto niente, abbiamo valorizzato un luogo abbandonato e lo abbiamo utilizzato. Naturalmente con i giovani devi essere trasparente, devi proporre esempi, non bastano le parole. C’è un teologo che continua a dire che la fede viene prima dell’etica, ma è nel comportamento coerente con gli insegnamenti di Gesù che si può sperimentare la fede. Ricordo che ero già in noviziato e una delle parabole del mio insegnante diceva: “Timeo Jesum transeuntem”, temo il passaggio di Gesù. Poi ci faceva guardare un quadro dove c’era una porta e ci diceva: guardate bene la porta, cosa ne dite? Non aveva serratura, quindi uno dal di fuori non poteva entrare, neanche se aveva le chiavi. “Significa che Gesù passa, ma se tu non apri, è inutile!”. Ecco perché quel vescovo del Brasile aveva scritto sulla facciata della sua chiesa: caro cristiano, tu che stai per entrare, sappi che il mondo si divide in oppressori e oppressi. Tu da che parte stai?

Finanziamento area Tribò, La Regione ci ripensa ,scontro Comune - Regione

Il vecchio Asilo Calcagno" a Vaccarella
Milazzo 21.06,2013 .
^^^^^
A distanza di oltre un anno dall’ammissione al finanziamento di 10 milioni di euro e dalla contestuale presentazione del progetto esecutivo da parte degli uffici di palazzo dell’Aquila, il dirigente generale dell’assessorato al Territorio ed Ambiente a sorpresa qualche giorno addietro ha comunicato all’Amministrazione Pino la necessità di operare una rivisitazione del progetto, in relazione alla avvenuta decurtazione dei fondi legati alla riprogrammazione del PO-FESR 2007-13.già anche milazzo Oggi nel link che segue aveva dato notizia, oggi on un inversione di marcia, svanisce anche questo finanziamento (ricordiamo quello sul completamento del Lungomarre di Ponente), pensiamo rinviata anche la ristrutturazione e la fruibilità dell'Ex Asilo Calcagno

http://milazzooggi.blogspot.it/2012/03/milazzo-parco-naturale-nellex-giardino.html

giovedì 20 giugno 2013

milazzoggi: Milazzo: Manutenzione delle docce di Ponente e att...

milazzoggi: Milazzo: Manutenzione delle docce di Ponente e att...: Milazzo: 20 giugno 2013  Redazione Giornale online auroramilazzo.it Il Comune procede alla riparazione delle docce ubicate nella rivie...

Milazzo - dal 22 Giugno al 30 Giugno 2013 - " ESPERIDIA, UN ANNO DOPO " - incontro con la Città

Aggiungi didascalia
 
 (Immagini di repertorio)

Esperidia,  festeggia il suo primo anno di attività. Le tre ideatrice dell’Associazione, (Maria Di Maio, M. Teresa Giunta e Anna Parisi), all’ apertura della sede il 23 giugno dello scorso anno, si erano proposte di creare un contenitore che funzionasse come punto d’incontro degli artisti in genere.Così è stato! Con un percorso laborioso e non sempre facile, le sale dell’Associazione sita invia Umberto I 153, sono diventate il crogiolo e il focolaio di nuove e intense collaborazioni., non solo tra i vari artisti che hanno esposto in collettive e personali, ma anche tra spettatori e fruitori che hanno frequentato attivamente le varie manifestazioni. In quest’anno: “L’alacre attività culturale dell’ «Esperidia» si è intensificata sempre di più trovando sempre massicce adesioni da parte degli amanti le arti figurative. Maria Di Maio, Maria Teresa Giunta, Anna Parisi, le dinamiche titolari della location artistica, nell’elaborare la pianificazione per il periodo estivo hanno tracciato un bilancio a quasi un anno di distanza dall’inaugurazione avvenuta il 23 giugno della scorsa estate esortando tutti i pittori e scultori ad associarsi ad un sodalizio avente lo scopo di far cogliere l’importanza dell’arte nella crescita civile del territorio mamertino e del suo comprensorio.” R.F. Tra le varie attività delle tre “Esperidi” anche l’opera di scoperta di nuovi ingegni della pittura, della fotografia, con Cristofaro Giardina, della scultura con il giovane Fortunato Raschietti, o di talenti nascosti come Davide Madia che dopo la sua prima alquanto singolare esposizione di alcuni dei suoi testi vince il suo primo premio in un concorso di poesia.
Il fermento culturale e artistico fa da solletico agli animi liberi come quello di Alba Spinelli, artista palermitana che sceglie proprio Milazzo per la sua prima esposizione personale: “oltre il colore… l’ Essenza” e di D. Luisa Tomarchio con l’esposizione personale “Milazzo e i suoi colori” presentata dalla Prof. Lina Abbate; Che dire poi della mostra personale “Pirografando qua e là” dell’eclettico artista di Rocca di Caprileone, Nanni Zangla “i cui tratti sono stati illustrati da Vincenza Mola, presidente della Pro Loco di Sinagra, rendendone noto l’estro eccezionale e le capacità non comuni, nonché da Masina Frazzitta Vernagalli, esponente FIDAPA di Capo d’Orlando” R.F.
“L’evoluzione dell’animo in un artista può essere costatata dalle sue opere: è il caso della pittrice Lidia Rizzo, che espone i suoi dipinti frutto di una metamorfosi delineata nel corso della sua attività espressiva. Un’analisi approfondita dell’artista è provenuta dalla presentazione della Dr. Teresa Rizzo, critico artistico e letterario nonché presidente dell’accademia internazionale «Amici della Sapienza» a Messina”
Grandi eventi di spicco hanno scandito il ritmo già fervido dell’Associazione tra i quali: “UNA MANO PER L’AIL” e “LA DONNA E I SUOI MONDI”; senza dimenticare la presentazione del libro “PENSIERI POETICI RUBATI” dell’Ing. Achille Baratta, in arte Aldobrando.  
Numerose le collettive: PRISMA, TRAME ESSENZA E COLORI, IL PATHOS NELLA PIETRA E NEI COLORI, APPASSIONATAMENTE, INCONTRI DI ARTISTA 1 e 2 a cui hanno partecipato artisti come: Nino Gentile, Sebastiano Giunta, Lidia Muscolino, Giusy Giorgianni, Maria Grazia Pagano, Vittorio Basile, Nino Ingegnere, Francesco Sozzi (Catania), Calogero Corrao (Torrenova), Alessandro Maio (Torrenova), Angela Andaloro, Giusy Celona, Tina Maio, Tina Berenato, Dania Mondello, Marilena Freri, Tanja Di Pietro, Anna Cuzzola (Reggio Calabria), Giovanni Puliafito, Giovanni Maccotta, Luciano Gulotta, Francesca Renda, Carmela Puglisi, Claudia Andrè, Venera Finocchiaro, Anna La Rosa, Walter Piconese, Nuccio Di Prima, Francesco Conti, Viola Lo Duca, Vito Giardina, Emaunela Ravidà, Daniela Gazzara, Giovanni Gargano, Giovanni Grosso, Natale Zuco, Rosario Scherma, Antonio Miarbile, Pina Allegra, Vincenzo Occello, Giovanna La Rosa, Mariella Aragona, Stefania Mangano, Santi Gitto, Giuseppe Cagigi, Serena Vernole, Antonella Pietrafitta, Sabrina De Pasquale, Maria Grazia Pirri, Andre Gitto, Elena Schellino, Rita Manzi, Gianrita Cottignoli, Carla Ofelia Berti, Carolina Benedetti, Eugenio Grillo, Maria Carmela Aloi (Verona) Cristina Santangelo, Donata Aveni, Francesca Corso, Caterina D’andrea, Domenico Santangelo, Franco Pino, Francesca Di Maio, Roberto Santangelo, Eli Boosari, Luisa Geraci…
Complimenti per chi ha creduto in questa iniziativa, assieme agli auguri per sempre nuovi traguardi; durante la serata interverranno il Vice Sindaco e Assessore alle Pari Opportunità del Comune di Milazzo, Prof. Stefania Scolaro e la Dott. Lina Abbate. Nel corso della serata saranno inoltre invitati ad intervenire tutti gli amici che hanno seguito e incoraggiato l' Esperidia ; da cornice la collettiva dei soci dell'Associazione che sarà inaugurata a partire dalle ore 19:00.

mercoledì 19 giugno 2013

sabato 15 giugno 2013

Santa Lucia del Mela -Recente inaugurazione di Piazza Milite Ignoto


     Santa Lucia del Mela - Piazza Milite Ignoto

Lunedì 03 Giugno 2013
 Incontro a Santa Lucia del Mela in occasione dell'inaugurazione della Piazzza Milite Ignoto e del Viale dei Pini alla presenza dell'Assessore Regionale Bartolotta e del Presidente dell'Assemblea Regionale On.le Giovanni Ardizzone, alla vigilia della vittoria del nuovo Sindaco Nino Campo. Numerosi ospiti del mondo dell'associazionismo della fascia Tirrenica (Per L'Mcl di Milazzo era presente il rag Stefano Merlino 
Piazza Milite Ignoto , rappresenta il cuore della comunità ed un punto d'intersee culturale perchè è sede della scuola di Bioarchitettura riconosciuta dall 'Istituto Nazionale di Bioarchitettura sez. di Messina. , assieme 'Ufficio Turistico comunale. ubicato nei locali ristrutturati del dell'ex Casa del Mutilato




Milazzo: Briozoologi (I.B.A. International Bryozoological Association) in visita al Promontorio di Milazzo, ospiti dell'Associazione "Amici di Milazzo"


Comunicato Stampa scritto dal Sig Antonio Nicosia
Milazzo 13/06/2013
In occasione della 16° Conferenza Internazionale dei Briozoologi di Catania (I.B.A. International Bryozoological Association) l’ associazione "Amici Di Milazzo" ha accolto i congressisti impegnati nei lavori pre-congressuali, che hanno visto il promontorio di Milazzo al centro di visite di campo guidate dalla Prof. Antonietta Rosso e dalla Dott.ssa Rossana Sanfilippo , entrambe dell’ Università di Catania, organizzatrice della Conferenza. Il congresso, momento di incontro per 200 ricercatori e studiosi provenienti da oltre 40 paesi , prevede la presentazione di studi svolti in diversi campi della biologia, paleontologia (da qui l ‘interesse scientifico rivolto al nostro promontorio) ecologia, paleoecologia. L’ Associazione “ Amici di Milazzo “ presieduta dalla Geologa Pia Pollina, ha ritenuto doveroso organizzare un comitato di accoglienza per poter far conoscere , pur nel breve tempo disponibile le bellezze della città di Milazzo, gli studiosi e ricercatori internazionali, partecipanti all ‘incontro si sono dimostrati interessati alla proiezioni di immagini curate dall’ esperto Carmelo Fulco e hanno gradito la raccolta di foto su CD consegnata in memoria a tutti loro. L’ incontro , proficuo dal punto di vista culturale, ha visto la partecipazione del Floral Designer Carmelo Antonuccio e l’ arch. Marino Famà , oltre alla visita programmata alla Baia di Sant’ Antonio e alla Piscina di Venere, i congressisti hanno potuto visitare la Fondazione Lucifero in presenza del componente del CdA A. Nicosia e il Castello grazie alla collaborazione dell’ amministrazione comunale.

venerdì 14 giugno 2013

Milazzo - Impianti sportiv

Stefano Merlino
L'Assessore allo Sport, Pippo Midili, ha incontrato i rappresentanti delle società sportive di Milazzo al fine di programmare l'uso delle strutture sportive per la nuova stagione calcistica.
Nel corso della riunione l'Assessore ha assicurato che per le società di volontariato l'Amministrazione Comunale farà pagare una quota del 10% della tariffa ed ha invitato i sodalizi sportivi a presentare entro il 30 giugno la richiesta per fruire degli impianti.In apertura spazio a diversi interventi dei presenti che hanno lamentato i problemi di sempre: carenza di strutture, inesistente manutenzione degli impianti, difficile gestione degli stessi per gli allenamenti e per le gare. Considerazioni che lo stesso Midili in parte ha condiviso evidenziando come effettivamente si debba cambiare registro. «Sin dall’insediamento - ha affermato - ho detto che in questa città occorre recuperare una cultura dello sport, andando a regolamentare tutta una serie di situazioni che nel passato si sono susseguite e sono proseguite, con responsabilità da entrambe le parti che oggi hanno determinato tutte le criticità che sono evidenziate». Rispondendo poi a coloro che contestavano l’aumento delle tariffe per l’uso degli impianti sportivi, Midili ha spiegato che «non c’è alcun aumento, bensì l’introduzione di una tariffa che mai, contrariamente a quanto prevede la legge, è stata applicata in passato. Oggi per evitare danni erariali si è costretti a far pagare chi svolge attività sportiva, ma è chiaro che non si può trattare alla stessa stregua chi trae un utile dal fare sport, da coloro che invece esaltano i valori del volontariato. Per costoro è intenzione dell’Amministrazione far pagare una quota minima, diciamo il 10 per cento».Tutto  rimandato al 30 giugno 2013 per la definizione degli spazi


giovedì 13 giugno 2013

Fondazione Aurora Onlus- Centro Clinico NEMO SUD



Messina 14.06.2013

Fondazione Aurora Onlus- Centro Clinico NEMO SUD 
Oggi è venuta a trovarci Elisa Furnari, Blogger su Vita non profit. A lei va il nostro grazie per averci dedicato tanto tempo e per aver voluto condividere con noi una "mattinata tutta NEMO SUD"!Foto: Oggi è venuta a trovarci

Centro clinico nemo
Chi Siamo
Patologie trattate
Sedi
Centro Clinico specializzato in malattie neuromuscolari. In particolare: distrofia muscolare, SLA e amiotrofie spinali

La filosofia del NEMO
NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) è un Centro Clinico ad alta specializzazione che si occupa della presa in carico globale delle persone affette da malattie neuromuscolari, offrendo supporto clinico, assistenziale e psicologico, volto a migliorarne la qualità di vita.

Sono più di 150 le malattie neuromuscolari oggi note che colpiscono nel nostro Paese circa 40.000 persone. Si tratta di un ampio gruppo di patologie su base genetica o acquisita che coinvolgono il tessuto muscolare, il midollo spinale, il nervo periferico o la giunzione neuromuscolare. Costituiscono un gruppo di affezioni che possono avere il loro esordio in qualunque momento della vita con evoluzione il più delle volte cronica, comportando gradi variabili di disabilità che interessano in particolar modo il movimento e la capacità respiratoria.

NEMO è un punto di riferimento:
per i malati e le loro famiglie nell'assenza di un servizio specialistico che troppo spesso costringe a lunghe e faticose peregrinazioni presso enti e strutture inadeguate alla reale urgenza. Il Centro si occupa inoltre di servizi informativi, divulgativi e di ricerca.
per i medici di base che hanno tra i propri assistiti pazienti con malattie neuromuscolari, in modo da supportarli in modo specialistico sia per l'informazione e la consulenza sulla patologia, nonché per il trattamento di base.

Mission
Assistenza alle persone affette da patologie neuromuscolari, ricerca clinica e attività terapeutica su patologie neuromuscolari.
Vision
Sconfiggere le malattie neuromuscolari.
Valori
Al centro dell’interesse c’è la persona, ossia il malato, assieme alla sua famiglia/care giver, che viene preso in carico nella sua globalità fisica e psicologica, in modo da migliorarne la qualità di vita
Gli obiettivi primari di NEMO dunque sono:
Promuovere terapie cliniche e riabilitative per migliorare la qualità della vita delle persone affette da malattie neuromuscolari con interventi efficaci che mirano a limitare i danni dovuti dalla progressiva immobilità (retrazioni, difficoltà respiratoria, scoliosi…) causata dal progredire della patologia.
Consulenza genetica e conseguente identificazione dei portatori sani della malattia.
Impegno costante nella ricerca scientifica e nella sperimentazione farmacologia
NEMO rappresenta un modello di sanità unico e primo nel suo genere in Italia per:
L’approccio multidisciplinare alle patologie trattate. Qui, infatti, operano in modo sinergico: neurologo, neuropsichiatra infantile, fisiatra e pneumologo, oltre allo psicologo.
La concezione di cura che ha come centro dell’interesse la persona e i suoi bisogni complessivi. Tutto ruota attorno al paziente e alla sua famiglia.
Essere un esempio funzionale e funzionante di sussidiarietà orizzontale, progetto riuscito di sinergia tra pubblico e privato all’insegna di una politica di inclusione sociale. NEMO offre una risposta concreta e virtuosa a un bisogno reale e non soddisfatto, realtà viva e vitale sul territorio, nonché modello replicabile.


martedì 11 giugno 2013

milazzoggi: Giornata PAIDEIA al Castello con il Secondo Istitu...

milazzoggi: Giornata PAIDEIA al Castello con il Secondo Istitu...: Milazzo 11giugno  2013   Eventi e Manifestazioni Milazzo Castello Il secondo Istituto comprensivo si esibirà al Castello mercoledì 12 gi...

VERA BABOUN SINDACA CATTOLICA DI BETLEMME

Benchè la maggioranza degli abitanti di Betlemme sia musulmana, alle ultime elezioni amministrative ha vinto per la prima volta una donna di fede cattolica. La nuova Sindaca, Vera Baboun, è una docente universitaria, madre di cinque figli, militante della non violenza e sincera sostenitrice della causa palestinese. La cittadina della Natività, 33 mila abitanti, un terzo di essi sono cristiani, in maggioranza cattolici. Priorità di Vera
Baboun sono: creare strade, infrastrutture e progetti di sviluppo turistico.

domenica 9 giugno 2013

milazzoggi: Facebook Convegno Dibattito pubblico sul tema Vacc...

milazzoggi: Facebook Convegno Dibattito pubblico sul tema Vacc...: Incontro con l'autore prof. Massimo Montinariresponsabile della sezione neuro-immunogastroenterologia pediatrica dell'Istituto ...

"Stemmi Araldici dalle Collezioni del Museo Regionale di Messina" di Marco Grassi. Editrice Edas Casa Editrice

Venerdì 14 Giugno alle ore 18.00 verrà presentato il volume "Stemmi Araldici dalle Collezioni del Museo Regionale di Messina" di Marco Grassi. 
Editrice Edas Casa Editrice Attraverso l’analisi e lo studio di questi marmorei stemmi custoditi nelle collezioni del Museo Interdisciplinare Regionale “Maria Accascina” e provenienti dalla Città di Messina, distrutta dal terremoto del 1908, avremo modo di ricostruire idealmente antichi complessi monumentali scomparsi, riscoprire eventi, nobili famiglie, ma soprattutto personaggi che vissero ed operarono nella Città dello Stretto: da sovrani illuminati a vicerè ispanici, da prelati dotti e caritatevoli ad aristocratici potenti e lungimiranti.
Un’occasione per ridare luce a messinesi di spessore, come il Cardinale Pietro Isvalies, il Principe Vincenzo Di Giovanni, l’Arcivescovo Tommaso Moncada o il Gran Priore di Malta Michele Paternò Bonajuto, che diedero ampio lustro alla Città e che meriterebbero maggiore riconoscenza dagli attuali concittadini.

Presentata la nuova brochure turistica su Milazzo



Milazzo, 09.06.2013
Presentata della nuova brochure turistica “Milazzo, appunti di viaggio – travel notes” realizzato in compartecipazione con l’Autorità portuale e la collaborazione dell’associazione mamertina “Io ti invito” presieduta dal dottor Carmelo Rampello che ha offerto gratuitamente al Comune bellissime fotografie realizzate in occasione di alcune mostre. Il primo cittadino ha evidenziato come “si stia registrando una inversione di tendenza e i vacanzieri scelgono Milazzo quale località per trascorrere alcune giornate di vacanza, favorevolmente colpiti anche dall’accoglienza e dai servizi offerti. “In questi mesi – ha aggiunto l’assessore al Turismo, - grazie molto alla collaborazione di associazioni e volontari siamo riusciti a creare un’offerta culturale, rappresentata dal Castello, che speriamo presto di poter mettere a disposizione nella sua globalità e di altri beni culturali cittadini. Confidiamo anche negli itinerari naturalisti della Fondazione Lucifero e in quelli subacquei di Capo Milazzo grazie alla collaborazione dei diving”. E proprio la nuova brochure – presentata presso l’Oratorio del SS Sacramento del Castello, vuole essere la prima di tre pubblicazioni tematiche – le altre saranno sul patrimonio culturale e su quello naturalistico – che costituiranno il biglietto da visita per chi vuole conoscere Milazzo. Con questo opuscolo si  vuole descrivere la Milazzo città di mare con foto della spiaggia di Ponente, della Baia di Sant’Antonio, della piscina di Venere, raccontando anche le antiche tradizioni della pesca, da Vaccarella al Tono. Una città bagnata da due mari e considerata giustamente l’ottava delle sette isole Eolie”.
Pubblicato da COMUNE MILAZZO 
Nessun commento:

venerdì 7 giugno 2013

milazzoggi: Pippo Geraci    "Marco Trio vince il 5° Trofeo “ E...

milazzoggi: Pippo Geraci    "Marco Trio vince il 5° Trofeo “ E...: Pippo Geraci        " Marco Trio vince il 5° Trofeo “ Ennio Magistri” del 15° Meeting Studentesco di Atletica Leggera L’ITT Et...

1° torneo dell'amicizia

Nel mese di luglio l'A.S.D. Milazzo Calcio organizza nel campo sportivo di S. Papino di Milazzo un torneo di calcetto estivo intitolato "1° torneo dell'amicizia" aperto a quanti amano occupare il tempo libero con una bella sgambettata fra amici.

lunedì 3 giugno 2013

Milazzo, serata di lettura: I vincitori dello Sprintz Art a Palazzo D’Amico








Fonte Giornale online

Milazzo, serata di lettura: I vincitori dello Sprintz Art a Palazzo D’Amico
Compagnia del Castello – Comunicato stampa del 27 maggio 2013.

Il 29 maggio alle 18.00 avrà luogo, presso Palazzo D’Amico a Milazzo, la “Serata di lettura” con Viviana Prester. L’evento, promosso dal Comune di Milazzo in collaborazione con la Compagnia del Castello, è inserito ne “Il maggio dei libri” e prevede la partecipazione dei vincitori e partecipanti allo “Sprintz Art”, concorso artistico indetto dall’associazione “Alberghi del libro d’oro” e dall’Hotel Esperia il 26 e 27 maggio 2012.
Lo Sprintz Art è un “aperitivo culturale” organizzato da Giovanni Bono e Anna Parisi, durante il quale scrittori, disegnatori e fotografi sono stati chiamati ad esprimere in maniera estemporanea curiosità e storie legate ai luoghi in cui sorge l’albergo ospitante, visto come una finestra aperta sulla città, nella convinzione che il turismo sia soprattutto cultura. Il premio previsto per le opere giudicate vincitrici consiste nella loro pubblicazione in e-book a cura di Golden Book Hotels e dell’Associazione culturale Racconti di Città.
Durante la serata la Prester presenterà il racconto con il quale ha vinto la sezione di scrittura, “Il Ritorno”, e sarà fruibile al pubblico una mostra che raccoglie le opere realizzate dai partecipanti del concorso, in esposizione a Palazzo D’Amico dal 20 fino al 31 maggio.
Francesca De Gaetano
Per maggiori informazioni: Erika Bucca – Responsabile per la comunicazione Associazione Culturale “La Compagnia del Castello”
sito web: www.compagniadelcastellomilazzo.it;
e m