lunedì 19 agosto 2013

Milazzo: Legambiente del Tirreno, pulizia al boschetto dell’Ancora al Tono e proposta di recupero del litorale di ponente

http://www.auroramilazzo.it/

Milazzo 19 agosto 2013 18:54 | Redazione
Operazione di pulizia al boschetto dell’Ancora al Tono di Milazzo e proposta di recupero del litorale di ponente.
La Legambiente del Tirreno ha organizzato un’operazione di pulizia al Boschetto dell’Ancora di Milazzo per una duplice ragione: mantenere la bellezza e l’identità del litorale marino mediterraneo e, soprattutto, per ricordare che quest’area rappresenta un esperimento di laboratorio botanico da osservare dal punto di vista scientifico-naturalisto con le essenze tipiche della vegetazione costiera milazzese (tamerice africana, oleandro, giglio marino, ginestrino delle scogliere, fiordaliso grespino, ecc) e citato in una prestigiosa Guida Turistica dell’Istituto Geografico De Agostini Novara, alla luce della consulenza scientifica del Dipartimento di Botanica dell’Università di Messina. Leggi tutto →
Inserito nella categoria: Comunicati

Milazzo: Mercoledì 29, concerto della Junior Band Pietro Mascagni di Milazzo

Junior Mascagni


CanicattiniAncora giovani, ma in grado di salire sul palco e tenere un concerto. Sono gli “Junior” della Banda Giovanile “P. Mascagni Città di Milazzo” (nella foto), impegnati,  insieme ai “Senior” della stessa associazione nella quinta edizione del “Raduno Bande musicali e orchestre di fiati”, in programma a Milazzo, mercoledì 28 e giovedì 29 agosto 2013. A loro il compito di aprire la rassegna bandistica, piccoli grandi assi della musica, alle 21,30 di mercoledì 29, sul palco dell’Atrio del Carmine di Milazzo per il primo concerto della manifestazione, al momento, aperta a cinque orchestre. Già completo l’elenco dei gruppi impegnate nei concerti serali, mentre risulta ancora incompleta  la lista che riguarda la sfilata del pomeriggio di giovedì 29 agosto. La due giorni milazzese, vedrà la partecipazione: dell’Accademia Sabina Wind di Poggio Moiano (Rieti), diretta dal maestro Fabio Ginevoli; Associazione Bandistica “Vincenzo Bellini” di Antillo (Me), diretta dal maestro Giuseppe Paratore, del Corpo Bandistico Città di Canicattini Bagni (Siracusa), diretto dal maestro Sebastiano Liistro. Completano le due bande della “Pietro Mascagni Città di Milazzo, dirette dal maestro Giuseppe Maio. Cinque bande con tanta preparazione ed esperienza in campo musicale.
Queste le prime notizie sul programma dell’appuntamento milazzese:
Mercoledì 29, concerto Atrio del Carmine, ore 21,30, ordine d’entrata:
1) Banda Giovanile “P. Mascagni Città di Milazzo”, diretta dal maestro Giuseppe Maio;
2) Accademia Sabina Wind di Poggio Moiano-Rieti orchestra diretta dal maestro Fabio Ginevoli;
3)  Associazione Bandistica “Vincenzo Bellini” di Antillo (Me), diretta dal maestro Giuseppe Paratore;
Giovedì 29/8/2013, ore 18,00 sfilata per le vie cittadine (elenco provvisorio):
1) Banda Musicale “P. Mascagni” di Milazzo, diretta dal maestro Giuseppe Maio
2) Banda di Canicattini Bagni (Sr), diretta dal maestro Sebastiano Liistro
Giorno 29/8/2013, ore 21,30, concerto Atrio del Carmine, ore 21,30, ordine d’entrata:
1) Corpo Bandistico Municipale “Città di Canicattini Bagni”, (Sr), diretto dal maestro Sebastiano Liistro;
2) Banda Musicale “P. Mascagni” di Milazzo, diretta dal maestro Giuseppe Maio
Cenni storici sulle bande presenti a Milazzo:
Accademia Sabina Wind di Poggio Moiano-Rieti
L’orchestra di fiati Sabina wind orchestra, nasce nel 2001 all’interno del Gruppo Musicale Accademia di Poggio Moiano, per iniziativa di un gruppo di giovani musicisti del paese. L’idea, al centro del progetto era e rimane quella di diffondere nei territori della sabina e di tutto il centro Italia un modello, quello dell’orchestra di fiati. La Sabina wind orchestra conta su un organico variabile di 40 musicisti professionisti, per la maggior parte validi studenti di conservatorio e professori già affermati con alle spalle prestigiose carriere artistiche.
La loro preparazione ed esperienza in campo musicale permette di affrontare dei repertori di elevata difficoltà tecnico-artistica e di poter spaziare senza limiti in tutta la produzione musicale che va dal seicento con Bach fino ai nostri giorni dove, passando per Rossini, Verdi, Wagner, Ponchielli, Holst, si staglia la maggior parte del repertorio musicale per questo genere di formazione.
La Sabina wind orchestra può proporre concerti a tema di musica sacra (Bach, Mozart, Marcello); concerti sinfonici tratti dal repertorio operistico italiano ( Nabucco, Traviata, Aida, Forza del destino, Gazza ladra.); valorizzare il repertorio solistico con concerti per clarinetto, oboe, flauto, tromba, trombone, euphonium; proporre arie d’opera con cantanti lirici; eseguire musiche originali proposte dai più acclamati compositori contemporanei; e ancora musiche da film, musica per ragazzi. L’Accademia Sabina Wind del presidente Gino Cicolani, proviene da  Poggio Moiano (provincia di Rieti).
Corpo Bandistico Città di Canicattini Bagni
 (nella foto), presidente Davide Bondì, con sede a Canicattini Bagni, provincia di Siracusa.
La banda di Canicattini nei suoi 150 anni di vita è stata sempre presente negli avvenimenti del paese, conquistando l’affetto e la simpatia della comunità e diventando l’istituzione più popolare e più seguita. Passata attraverso la direzione di valenti maestri, attualmente è diretta dal maestro  Sebastiano Liistro. Forte di un organico che anno dopo anni diventa sempre più giovane con l’immissione di ragazzi provenienti dalla scuola di musica, la banda ha raggiunto un potenziale artistico di buon livello che gli permette di spaziare dalla musica operistica tradizionale a quella sinfonica, a quella leggera e a quella originale per banda. Numerosi i premi posti  conquistati nei cari concorsi bandistici a cui ha preso parte, tra questi anche quello di Castroreale Terme, nell’agosto del 1999. Mentre nell’ottobre del 2002, la banda partecipa ad una tournee in U.S.A., sfilando per le vie di New York in occasione del “Columbus Day” e nel luglio 2004 all’International Music Festival di Genova, per la proclamazione della città ligure, quale capitale della cultura europea.
Non solo impegno musicale, l’attività principale della banda, anche altre iniziative culturali, quali la pubblicazione di un proprio giornale “Una Marcia in più” , oltre alla pubblicazione del volume ” La Banda di Canicattini dalle origini ai nostri giorni”, sui 150 anni di attività, autore l’ex presidente Bartolo Mozzicato.
Associazione Bandistica “Vincenzo Bellini” di Antillo (Me)
La scuola musicale di Antillo, nel territorio in cui opera, può contare su locali ristrutturati, lavori che hanno interessato non solo la struttura dell’edifico, anche l’adozione di nuove tecnologie energetiche e nuove pratiche didattiche, come l’installazione di un impianto fotovoltaico ed un sistema di video-proiezione per trasmettere il materiale audio-visivo, necessario all’espletamento dei corsi musicali, destinati ai ragazzi che frequentano i corsi indetti dall’associazione “Vincenzo Bellini”, la cui banda ha superato i 100 anni di vita e di recente ha preso parte ed organizzato la seconda edizione del raduno bandistico “Città di Antillo”, al quale hanno aderito altre quattro bande musicali: Casalvecchio Siculo, Limina, Santa Teresa di Riva e Santo Stefano.

M5S: Interrogazione sull’OPG Madia di Barcellona Pozzo di Gotto


Movi5S

Il Movimento 5 Stelle Barcellona Pozzo di Gotto rende noto che il portavoce nazionale Alessio Villarosa è il primo firmatario di un’interrogazione al Ministro della Giustizia in merito alle condizioni critiche in cui gli agenti di polizia penitenziaria sono costretti a svolgere le proprie funzioni in carceri ed ospedali psichiatrici giudiziari. Ricordando alcuni degli episodi di violenza perpetrati ai danni degli agenti in diverse strutture italiane, con particolare riferimento all’OPG Madia di Barcellona in cui un ispettore di polizia ha perso una falange della mano destra a seguito di un morso di un detenuto, Villarosa chiede al Ministro Cancellieri se intenda assumere delle iniziative atte a tutelare l’integrità fisica e psichica degli agenti di polizia penitenziaria impiegati nelle strutture detentive del territorio nazionale e se sia a conoscenza del livello di attuazione di criteri di massima per la predisposizione di piani operativi di intervento locali e regionali indicati nella circolare del D.A.P. (Dipartimento Amministrazione Penitenziaria) n. 0312188 e se tali criteri siano stati portati a conoscenza delle Direzioni degli istituti e degli operatori penitenziari. Villarosa osserva peraltro che  la polizia penitenziaria opera quasi sempre in condizioni di emergenza e le criticità potenzialmente pericolose vengono arginate grazie all’esperienza ed alla professionalità degli stessi agenti.
Movimento 5 Stelle    
Barcellona Pozzo di Gotto
Comunicato Stampa n. 14 del 19 agosto 2013

Legambiente del Tirreno: “Milazzo un’area fragile dal punto di vista idrogeologico”


Legambiente

La Legambiente del Tirreno, in questa nota, dichiara che la piana e la Città di Milazzo stanno diventando sempre più un’area fragile dal punto di vista idrogeologico.
” Un territorio – dicono- vulnerabile per la particolare impermeabilizzazione del territorio, dovuta a nuovi insediamenti abitativi, strade, parcheggi, abbattimento di grandi alberi d’alto fusto come i cipressi secolari, compattazione del terreno agricolo con formazione di ruscelli e canaloni e impianti di serricoltura, laddove non sono stati predisposti sistemi idonei di drenaggio e di prima raccolta delle acque meteoriche”.
” Per il ripristino dell’equilibrio idrogeologico dapprima è necessario prendere consapevolezza del fenomeno e poi pensare alle opere di risanamento. Le opere di drenaggio sono in ogni caso utili per la mitigazione del rischio e vanno previste in più punti della piana milazzese. Occorre mettere in sicurezza la piana e la stessa città di Milazzo dalle acque meteoriche provenienti dai paesi collinari, come San Filippo e Santa Lucia del Mela, acque che vanno nuovamente convogliate nel torrente Mela, per scongiurare il ripetersi del fenomeno alluvionale della contrada  Fiumarella del 22 novembre 2011″.
“Il dissesto idrogeologico interessa anche la città di Milazzo: vi sono stati, alle prime intense piogge estive, allagamenti su tutta la litoranea di ponente,  perché private dei punti di  deflusso a causa degli ultimi lavori. Così anche altre frazioni sono state interessate dallo stesso fenomeno”. 
Zona porto e allagamento delle vie del centro.
Il fenomeno degli allagamenti delle vie del centro cittadino, come le vie M. Regis, Via Manzoni, Via Cavour ed altre, non è dovuto solo alla mancata manutenzione dei tombini, ma a nostro avviso è un vecchio problema strutturale: infatti all’aumentare del volume d’invaso causato dalla cementificazione spinta all’interno dello specchio d’acqua del porto, non è seguito un corrispondente adeguamento delle sezioni e delle pendenze dei collettori di gronda riceventi. Ciò ha avuto come conseguenza l’andamento in pressione e la fuoriuscita per rigurgito delle acque meteoriche dai tombini. Essendo un problema di natura strutturale, va affrontato alla radice, intervenendo sulla rete di deflusso delle acque, attualmente insufficiente, previo studio tecnico-idraulico, e con una particolare attenzione della stessa Autorità portuale a tutela della città”.
“E’ necessaria – concludono- una pianificazione della difesa del suolo e si dovrà partire da una serie di indagini conoscitive particolareggiate del territorio per studiare le condizioni generali di rischio, tenendo presente che in un territorio, a determinare tale rischio, concorrono l’importanza ed il valore dei beni da difendere”.
Milazzo 19 agosto 2013Legambiente del Tirreno
e-mail: legambientetirreno@tiscali.it

domenica 18 agosto 2013

milazzoggi: La politica come servizio alla speranza

milazzoggi: La politica come servizio alla speranza: Dono dell'Assessore Prof Dario Russo Navigando sul web si trovano tante banalità ma anche tante cose utili anche dei nostri ammini...

martedì 13 agosto 2013

Milazzo: 3° Festival corale “InCanto Mediterraneo” dal 18 al 24 agosto






13 agosto 2013 16:56 | Redazione

E’ stato presentato a palazzo D’Amico il Festival corale internazionale “InCanto Mediterraneo“, organizzato dall’associazione corale “CANTICA NOVA”, che svolge attività concertistica dal 1989 con il patrocinio del Comune. La manifestazione, giunta alla terza edizione, ha cadenza biennale e quest’anno si svolgerà dal 18 al 24 agosto al teatro Trifiletti. Prevista la partecipazione di gruppi provenienti dalla Lituania, Slovenia e persino dalle Filippine.
“Una manifestazione di qualità – ha detto aprendo i lavori della conferenza il sindaco Carmelo Pino – che premia il lavoro e la credibilità dei “Cantica Nova” un gruppo che tiene alto il nome di Milazzo per la qualità del repertorio che offre nei vari appuntamenti concertistici. Ogni anno l’evento cresce di spessore con presenze qualificate e siamo ben contenti di poter promuovere una settimana di musica di qualità ma anche di integrazione con culture europee e anche di altri continenti come dimostra la presenza della corale di Manila nelle Filippine”.
Considerazioni ribadite nel suo intervento anche dall’assessore Stefania Scolaro, che ha parlato di “continua crescita culturale della città di Milazzo, grazie anche al prezioso supporto di tanti volontari che con entusiasmo lavorano per il bene comune”, mentre il presidente dei “Cantica Nova”, Stefano Trimboli ha voluto sottolineare il lavoro di tutti i componenti dell’associazione per organizzare questa manifestazione, i sacrifici sostenuti, ma anche la soddisfazione per essere riusciti a portare a Milazzo dei gruppi di valore internazionale.
E’ toccato quindi al direttore artistico Francesco Saverio Messina illustrare la manifestazione che prevede due sezioni: il concorso vero e proprio e le esibizioni. In concorso saranno quattro gruppi, tre stranieri, la vocal ensemble Balsai di Vilnius (Lituania), l’University of the east chorale di Manila e l’University primorska academic choir di Koper (Slovenia) e uno italiano, l’Arsis vocal ensemble di Lentini che si esibiranno in due giorni (il 23 ed il 24 agosto) giudicati da una giuria presieduta da Stojan Kuret e composta da Carmine Daniele Lisanti, Giuseppe Mignemi, Giovanni Scalici e dallo stesso Messina. Dal 18 al 22 invece esibizione di corali, secondo un programma dettagliato.
Domenica 18 agosto: Ensemble Vocale Cantica Nova – Milazzo, Corale polifonica Iubilaeum – Augusta, Coro Slavej – Harmanli (Bulgaria). Guest star: Michele Catania (Pianoforte), Fabio Sodano (Flauto)
Martedi 20 agosto: Coro Nostra Signora del S. Rorsario – Milazzo, Coro Freedom – Catania, Coro Slavej – Harmanli (Bulgaria). Guest star: The Pretty Riot – Anna Rita Testuzza (Basso), Ilaria Maiorana (Batteria), Sabrina Picciolo (Chiatarra e Voce), Krizia Saltalamacchia (Chitarra), Giada La Rosa (Voce)
Giovedi 22 agosto: Coro Libere Armonie – Rosolini; Koronovo – Pace del Mela. Guest star: Antonio Andaloro (Voce, Sax, chitarra), Vito Antonacci (Chitarra)
Comune di Milazzo
Ufficio Stampa
Comunicato nr. 263 del 13/8/2013.
Clicca qui per visualizzare la brochure del 3° Festival corale “InCanto Mediterraneo” dal 18 al 24 agosto

milazzoggi: Collettiva di Pittura -Hotel il Principe" Milazzo....

milazzoggi: Collettiva di Pittura -Hotel il Principe" Milazzo....: Comunicato di Giuliana Perrone

domenica 4 agosto 2013

MCL Quinto Alto Finale 8° torneo calcio A5 per '"Progetto Casa di Cura Tommasino'













Sesto Fiorentino >
Finale 8° torneo calcio A5 per 'Tommasino'  via di Castello, 29 Quinto Alto
 A cura del Circolo Mcl locale , lo scorso lunedi 15 luglio 2013 a partire dalle ore 20.45 
presso il campo del circolo MCL, partita della solidarietà  La somma raccolta per contribuire  al progetto 'Case accoglienza "Per Tommasino"
Nel corso della serata spazio  per un aperitivo con due tipi di pasta, cocomero e tanta allegria